Calcolare La Caduta Del Calcestruzzo: Istruzioni | Informazioni Su Dimensioni E Prezzi

Calcolare La Caduta Del Calcestruzzo: Istruzioni | Informazioni Su Dimensioni E Prezzi

Costruisci porte e finestre in sicurezza con l’architrave in cemento: qui troverai le informazioni necessarie. L’architrave in cemento è un componente integrato nei muri. Serve a guidare le forze di pressione dall’alto attorno a un’apertura nel muro. Inoltre, l’architrave in cemento funge da supporto per tutti gli altri elementi strutturali sopra di esso.

Cos’è una caduta concreta?

Un architrave in cemento è una trave in cemento e acciaio. Ha una copertura solida in grado di assorbire tutte le forze di pressione applicate. Il rinforzo all’interno dell’architrave è progettato per assorbire le forze di trazione. Se un architrave in cemento si trova sotto un soffitto in cemento, viene anche chiamato “travetto”. Se è sopra, è un “rivestimento”. Le travi sono utilizzate per i grandi fronti delle finestre e per pareti esterne di forte spessore in muratura. I rivestimenti sono per lo più utilizzati solo ai piani superiori come supporti per le travi degli arcarecci.

Tipi di cadute di cemento

In edilizia si distingue tra due tipologie di cadute di calcestruzzo:

  • Architrave in cemento finito
  • architrave in cemento formato

Un architrave prefabbricato in calcestruzzo è costituito da una trave in calcestruzzo in cui è integrata l’armatura. Si installa facilmente durante la muratura. Potrebbe essere necessario uno strumento come una gru o due supporti per posarlo ordinatamente. Altrimenti, gli architravi in ​​cemento finiti sono molto facili da posare. Tuttavia, devi stare molto attento a metterli nel modo giusto. Ecco perché molti architravi prefabbricati sono chiaramente contrassegnati.

Un architrave in cemento è un componente che viene prodotto solo in cantiere. Viene utilizzato per elementi da costruzione per i quali un architrave prefabbricato in cemento è fuori questione. Un tipico esempio di architrave in cemento è una porta da garage: se si deve costruire un garage in muratura anziché un garage prefabbricato, è necessaria una trave di cemento stabile per attraversare il grande vialetto. A tal fine, viene formato un architrave in cemento armato, armato e cementato in loco.

Puoi controllare più contenuti nella nostra categoria “interni”

Cosa è importante in una caduta di cemento?

Una caduta in calcestruzzo deve assorbire elevate forze di compressione dal proprio peso e dai componenti soprastanti e dissiparle nel terreno tramite i suoi supporti. Essendo una trave che poggia su due appoggi e deve sopportare elevate forze di compressione, una caduta del calcestruzzo è principalmente soggetta a flessione. Una deflessione esercita  la massima FORZA DI TRAZIONE  sul  FONDO di un architrave . Pertanto, in caso di caduta, si deve sempre fare in modo che l’armatura dell’architrave poggi fortemente sul LATO SOTTO. Un architrave finito, il cui rinforzo è stato girato in alto (o completamente sbagliato: sul lato sinistro o destro), prima o poi sfonda.

A causa del rinforzo, non è affatto indifferente come ruotare l’architrave. Un architrave ha solo una posizione corretta: le barre di rinforzo continue o la maggior parte delle barre sul lato inferiore!

Questo è molto importante quando si calcola l’architrave in calcestruzzo, poiché i formati consentono una posa diversa. Un architrave prefabbricato in cemento è destinato all’installazione manuale in un muro di mattoni. Ecco perché le dimensioni corrispondono agli spessori delle pareti utilizzati. Gli architravi in ​​cemento più stretti sono  larghi 11,5 cm  . Ciò significa che non possono essere utilizzati solo per pareti divisorie strette. Se sono posati nel modo giusto, nulla impedisce che due o tre architravi di cemento vengano murati uno accanto all’altro.

Due architravi in ​​calcestruzzo uno accanto all’altro sono adatti per spessori di parete di 24 cm, tre architravi in ​​calcestruzzo stretti uno accanto all’altro possono essere utilizzati per spessori di parete di 36,5 cm. Il formato successivo più ampio è largo 17,5 cm, corrispondente allo spessore della parete. Due architravi da 17,5 affiancati creano un piano di appoggio per l’apertura in una parete di 36,5 cm di spessore. Il commercio di materiali da costruzione offre “freni a malta” per la posa di più architravi uno accanto all’altro. Questo chiude il giunto tra gli architravi e può essere riempito con malta. Ciò rende molto più facile continuare a costruire sull’architrave.

Nel caso di pareti staticamente non portanti, il calcolo dell’architrave in calcestruzzo è abbastanza semplice:  l’architrave deve essere di almeno 25 cm su entrambi i lati e adattarsi alla parete in  termini  di larghezza. Non deve sporgere, altrimenti il ​​muro dovrà essere intonacato troppo spesso per creare una superficie piana. L’importante, però, è che il supporto dell’architrave non debba terminare su un giunto. La pietra posta sotto l’architrave deve essere battuta al centro e avere una sovrapposizione di almeno 12,5 cm su entrambi i lati. Solo allora le forze verticali applicate saranno distribuite in modo affidabile in modo logaritmico sulla larghezza della parete.

Sono disponibili architravi in ​​calcestruzzo adatti e semplici fino a una luce di 1,60 m. Al di sopra vengono utilizzati architravi con rinforzo pretensionato. Il loro utilizzo deve essere preventivamente approvato da un ingegnere strutturista.

campanatura piatta

Le cadute piatte, come suggerisce il nome, sono cadute più larghe che alte. Sono utilizzati per pareti scariche staticamente o solo molto leggermente caricate. Le porte intermedie in pareti in mattoni forati ne sono un buon esempio. A causa della loro geometria staticamente sfavorevole, gli architravi piani non sono in alcun modo adatti per l’installazione in pareti portanti o per mattoni pesanti. In caso di dubbio, dovresti anche chiedere consiglio a un ingegnere strutturale.

Architrave commutato

La posa di una trave in calcestruzzo su una grande distanza è un compito che deve essere calcolato in anticipo da un ingegnere strutturale. È più che negligente tentare questo compito da laico. Un errore nel calcolo della caduta del calcestruzzo porta ad una destabilizzazione dell’intera struttura. Se vuoi davvero salvarti l’ingegnere strutturale, puoi usare solo una trave in acciaio a doppia T invece di un architrave in cemento. Il suo acquisto, trasporto e installazione, tuttavia, dovrebbe superare i costi per un ingegnere strutturista.

Un architrave in calcestruzzo formato è costituito da:

  • Supporti laterali in mattoni
  • Copertura sufficiente
  • cassaforma in legno e appoggiata
  • armatura calcolata, eseguita e inserita con precisione
  • riempimento di calcestruzzo senza bolle
  • Se necessario, isolamento sulla parte anteriore

Per la corretta esecuzione di una caduta di cemento, dovresti almeno ottenere il supporto di un lavoratore del calcestruzzo addestrato. Questo compito non è per i laici. Un errore può portare rapidamente alla demolizione e quindi a costi di follow-up molto costosi!

L’aspetto pratico di una trave in calcestruzzo con persiane è che può essere prodotta in loco, ma è quindi un componente altamente resiliente. Anche se viene cementato completamente manualmente con benne, è in seguito un componente continuo e progettato con precisione che servirà al suo scopo.

Alternative alla caduta del cemento

Prima dell’invenzione del cemento armato, le aperture a ponte erano sempre una sfida strutturale. È stato risolto con pietre continue e ben squadrate o con l’installazione di archi a tutto sesto. Gli archi a tutto sesto e a sesto acuto degli edifici classici non erano quindi originariamente destinati alla decorazione, ma erano l’unico modo per realizzare porte e finestre così grandi. L’architrave in cemento ha reso le aperture di collegamento molto più semplici, in modo che molto potesse essere standardizzato nell’intero settore edile. Solo la caduta del cemento ha reso possibili porte e finestre standardizzate. Gli archi a tutto sesto sono ancora popolari oggi, ma di solito sono anche corpi in cemento armato.

Dimensioni e prezzi

Le dimensioni degli architravi prefabbricati in calcestruzzo sono regolamentate dalla norma DIN 1045-1. A causa della produzione di massa standardizzata e dei materiali economici, sono estremamente economici. Quindi, se una caduta cade e si rompe durante il caricamento, di solito non è un problema finanziario.

Le cascate di calcestruzzo si dividono in tipologie “MS” e “S”. La larghezza standard per un architrave in cemento è di 11,5 cm. Sono forniti con e senza isolamento aggiuntivo. Le dimensioni e i prezzi abituali per gli architravi prefabbricati in cemento armato larghi 11,5 cm e alti 19 cm sono i seguenti:

  • MS 17: lunghezza 97 cm /  13,50 euro
  • MS 27: lunghezza 119 cm /  17,00 euro
  • MS 37: lunghezza 149 cm /  24,00 euro
  • MS 47: lunghezza 189 cm /  33,00 euro
  • MS 57: lunghezza 219 cm /  38,00 euro
  • MS 67: lunghezza 259 cm /  46,00 euro
  • MS 77: lunghezza 299 cm /  53,50 euro
  • MS 87: lunghezza 329 cm /  60,50 euro
  • MS 97: lunghezza 359 cm /  68,00 euro

Dimensioni e prezzi degli architravi larghi 17,5 cm

La scelta di architravi più larghi rispetto all’architrave standard da 11,5 è leggermente più piccola. Gli architravi larghi 17,5 cm sono anche alti 19 cm. Sono offerti nei tipi MS 19 – MS 99 in lunghezze di 0,94 – 3,59 m. In ogni caso, per la loro posa è necessaria una gru aggiuntiva. Costano tra i 18 e i 100 euro l’uno.

Le dimensioni e i prezzi degli architravi formati si basano sul costo della loro produzione e sulla quantità di materiale richiesto. Un metro cubo di cemento costa circa 80 euro. Le barre d’armatura costano tra 380 e 550 euro a tonnellata. Anche il montaggio franco fabbrica costa. Come profano, si consiglia di far realizzare l’intero paniere da specialisti nel commercio dell’acciaio strutturale. Lì troverai la competenza per piegare e intrecciare l’armatura esattamente secondo il piano statico. Infine, la cassaforma deve essere prodotta e supportata. A seconda delle dimensioni dell’architrave in calcestruzzo, l’uso di una pompa per calcestruzzo ha senso. Inoltre, dovrebbe essere disponibile un vibratore interno in modo che l’architrave possa essere cementato anche senza bolle.

Concretizzare un approccio efficiente durante il calcestruzzo

Una buona pianificazione e una preparazione efficiente ripagano durante il getto. La quantità minima di acquisto è di sei metri cubi, riconoscibile dal nastro trasportatore in cemento a tre assi. Si consiglia quindi di avere pronto il volume adeguato di cassero aperto all’arrivo del camion betoniere. A nessun pilota di cemento piace quando il calcestruzzo miscelato nell’auto non viene completamente rimosso. C’è sempre il rischio che il cemento nell’auto si indurisca, il che rende inutilizzabile l’intero tamburo. Una caduta di cemento raramente ha un volume di rimozione così grande. Si consiglia quindi di coprire l’architrave insieme ad una larga misura di getto. Se, ad esempio, un controsoffitto o un terrazzo devono essere cementati contemporaneamente all’architrave, anche la cementeria sarà felice di avere un cliente smart e lungimirante.