Costi Di Demolizione Per M³ Di Spazio Chiuso: Costi A Colpo D’occhio

Costi Di Demolizione Per M³ Di Spazio Chiuso: Costi A Colpo D’occhio

Se stai cercando una nuova casa e hai solo un budget limitato, puoi usare un piccolo trucco: se limiti la tua ricerca a “terreno”, troverai spesso immobili con edifici rimanenti. Questo “solo” deve essere demolito e smaltito e la casa dei sogni può essere costruita sul nuovo terreno. Può funzionare, ma può anche andare terribilmente storto. Quando si tratta di costi di demolizione e smaltimento, il diavolo è spesso nei dettagli.

Puoi sempre controllare il nostro sito Web per ulteriori contenuti: blog

Costi di demolizione per spazio convertito

Tutto inizia con la valutazione

Prima che una vecchia proprietà possa essere demolita e smaltita, il nuovo proprietario dovrebbe avere un quadro preciso della situazione. Il giudizio di un  esperto  vale più dell’oro. Solo quando è noto quali costi di demolizione e costi di smaltimento sono in sospeso può essere effettuato un calcolo valido.

Due cose sono importanti per questo:

  • tessuto da costruzione
  • materiali di costruzione

Il  tessuto edilizio  indica quale dispositivo è necessario per demolire l’oggetto. Se necessario, puoi persino abbattere una casa a graticcio tarlata con una mazza. In ogni caso, un garage in cemento richiede  attrezzature tecniche pesanti  , che comportano costi aggiuntivi.

I materiali  utilizzati sono molto più importanti della questione del tessuto edilizio. Le vere bombe possono rimanere dormienti qui se non ti sei informato in dettaglio in anticipo.

costi

Materiali isolanti e protettivi per la trappola dei costi

I materiali da costruzione minerali sono generalmente facili da smaltire. Tutto ciò che è fatto di cemento, mattoni, sabbia calcarea o pietra naturale può essere macinato e utilizzato come materiale di riempimento. I metalli sono particolarmente grati quando  demoliscono  una casa. In determinate circostanze, il nuovo proprietario di casa può fare una bella somma di denaro demolendo i vecchi sistemi. Rame e alluminio in particolare ottengono prezzi interessanti sul mercato del rottame. Vale quindi la pena dare un’occhiata da vicino ed esaminare i metalli utilizzati.

Materiale di protezione antincendio

La situazione è esattamente opposta con i materiali utilizzati per la protezione antincendio e l’isolamento termico. Quando si tratta di  materiali antincendio  , un materiale è particolarmente critico: se l’esperto scopre l’amianto, si consiglia cautela. Se i materiali di amianto devono essere demoliti e smaltiti, c’è un obbligo legale di denuncia! Le violazioni comporteranno sanzioni severe.

Amianto

Inoltre, il proprietario dell’immobile rischia che il cantiere venga chiuso e forzatamente ristrutturato, ovviamente a proprie spese. Quando si tratta di  amianto  , non dovresti davvero provare a “ingannarlo”. Quando viene trovato un muro tagliafuoco o una copertura del tetto in amianto, devi solo stringere i denti. La rimozione e lo smaltimento di questi materiali è riservata esclusivamente a società specializzate certificate. In cambio, il proprietario dell’immobile ha la sicurezza dello smaltimento completamente corretto e legale dei suoi materiali problematici.

Polistirolo

Il materiale isolante polistirene  (polistirolo espanso) che veniva utilizzato di serie solo pochi anni fa si è ora rivelato una vera bomba a costo. La sua dismissione è diventata così costosa che le imprese di costruzione sono già state portate al fallimento a causa dei costi. Come padrone di casa, devi stare particolarmente attento quando si tratta di  demolire vecchi edifici  .

Il nostro consiglio a questo punto è: rimuovere il più accuratamente possibile i vecchi materiali isolanti. Una volta che il polistirolo viene trovato nei detriti minerali, i costi di smaltimento si  moltiplicano. Pertanto, paga solo ciò che devi pagare separando meticolosamente la tua demolizione in base alla tipologia.

Devi fare i conti con questi costi

Ma anche se la casa è in condizioni ideali per la demolizione, i costi di demolizione sono sorprendentemente alti.

Ammesso che la casa…

  • senza amianto
  • facile da consumare
  • senza polistirolo
  • distaccato
  • facilmente accessibile
  • senza seminterrato

… è, allora, diverse decine di migliaia di euro si uniscono per la demolizione di una casa. I prezzi qui presentati sono solo  linee guida approssimative  . Sono indicati come “costo al metro quadrato”. Ciò consente di estrapolare un valore stimato all’oggetto.

  • Pianificazione:  ca. 1000 euro o 10 euro al metro quadrato
  • Lavori preparatori:  ca. 25 euro al mq
  • Demolizione:  ca. 100 euro al mq
  • Lavori di sterro:  ca. 40 euro al mq
  • Costi di smaltimento:  ca. 35 euro al metro cubo

pianificazione

Nessuna demolizione senza pianificazione

La pianificazione è molto importante per la demolizione. Non solo determina la struttura dell’edificio ei residui da smaltire. Soprattutto, la pianificazione in relazione alla statica è molto importante. Una casa deve essere  demolita esattamente secondo i piani  . Questo è l’unico modo per evitare un crollo incontrollato. Un crollo del caos non solo rende più difficili i lavori di demolizione, ma rende anche inutilmente complicato lo smaltimento dei residui. Inoltre, un crollo della casa è sempre un grande rischio di lesioni agli altri.

lavoro preliminare

I preparativi tengono i costi sotto controllo

Prima della demolizione arriva lo  sventramento  . In primo luogo, tutti i beni mobili devono essere rimossi dalla casa: vecchi mobili, tappeti, tende, oggetti per la casa e detriti che si sono accumulati negli anni.

Tutte le installazioni vengono quindi rimosse:

  • appendere le lampade
  • Rimuovere l’interruttore
  • Strappare tubi e linee dal muro
  • Smontare il lavandino
  • Rimuovere porte e finestre
  • Smontare le antenne paraboliche
  • smontare il radiatore
  • Rimuovere l’impianto di riscaldamento nel seminterrato
  • Rimuovere i moduli solari dal tetto

Successivamente, le sostanze estranee vengono portate fuori casa.

Questo può essere:

  • Legno di pannellature e infissi (scale)
  • Materiale isolante da controsoffitti e travi
  • cartongesso
  • coperture del tetto
  • Pannelli per pavimenti e soffitti in laminato o MDF

Sebbene questo lavoro non sia difficile, ha un impatto significativo sui  costi di smaltimento  sostenuti. Più puliti questi materiali vengono separati, minore sarà la bolletta del centro di riciclaggio. Vale quindi davvero la pena mantenere qui l’ordine più meticoloso.

Demolizione del guscio

Normalmente, è necessario utilizzare attrezzature pesanti per demolire un guscio sventrato di un edificio. Un escavatore cingolato di medie dimensioni è il minimo necessario.

Due fattori sono importanti nella scelta di un escavatore da demolizione:

  • Allineare
  • Capacità di carico con braccio completamente esteso

La portata dell’escavatore deve superare il tetto della casa di demolizione. Altrimenti l’  escavatore  è semplicemente inutile per questa proprietà.

Quando il braccio è completamente esteso, l’escavatore deve avere una capacità di carico e una stabilità sufficienti. Altrimenti può succedere che cada durante il sollevamento della trave di colmo. Le macchine edili  con supporti aggiuntivi sono l’ideale qui. L’uso di un vero escavatore da demolizione è l’ideale. Questo non ha solo la capacità di carico e i requisiti tecnici. Inoltre è dotato degli appositi strumenti appositamente studiati per la demolizione di case.

case unifamiliari

Con un po’ di fortuna, puoi trovare dispositivi molto economici per case unifamiliari più piccole. Escavatori da demolizione completamente attrezzati   con uno sbraccio di 8 metri possono essere noleggiati a partire da 400 euro al giorno. Ma se ciò non bastasse, può diventare rapidamente molto più costoso.

Strappare  da soli è destinato a essere molto divertente per il profano. Si consiglia cautela. In ogni caso deve essere disponibile il progetto di demolizione con calcolo statico, che deve essere rispettato. Oltre all’operatore dell’escavatore, è necessario anche un assistente per nebulizzare costantemente   con acqua il sito di demolizione . Ciò riduce notevolmente la formazione di polvere.

Tuttavia, la nostra raccomandazione è di affidare la demolizione di una casa ad una  ditta professionale. Anche se costa poche migliaia di euro, il padrone di casa risparmia un sacco di fatica e di lavoro.

lavori di sterro

Questo include lavori di sterro

La casa poggia su una fondazione. Anche questo deve essere tolto dal terreno e smaltito. La fossa di scavo risultante   viene riempita e il sito livellato. Ecco come ottenere un risultato pulito. Pertanto, i  lavori di sterro  sono semplicemente parte dei costi di demolizione. Altrimenti ti ritrovi con un paesaggio lunare a cui nessuno può relazionarsi.

costi di smaltimento

Ora sta diventando costoso

I costi di smaltimento sono significativi. La varietà dei materiali da costruzione è un vero fattore di costo. Ecco una panoramica dei  costi  di smaltimento previsti per ogni tipo di materiale.

  • Legno di scarto pulito e secco (ad es. da vecchie strutture del tetto):  45 EUR per tonnellata
  • Legno di scarto con rivestimento protettivo:  110 euro a tonnellata
  • Macerie pulite da residui minerali (mattoni, mattoni pieni in arenaria calcarea, calcestruzzo):    30 euro a tonnellata
  • Macerie da costruzione contaminate da rifiuti:  170 euro a tonnellata
  • Amianto, compresi i detriti contaminati da amianto:  170 EUR per tonnellata
  • cartongesso non miscelato:  50 euro a tonnellata
  • Lana di vetro:  fino a 250 euro a tonnellata
  • Polistirolo:  fino a 400 euro a tonnellata

risparmio

Risparmia dove puoi

In totale i costi di demolizione  per una normale casa unifamiliare possono tranquillamente arrivare a 20.000 euro. Nel caso di condomini, i costi di demolizione aumentano molto rapidamente. Il solo noleggio di un escavatore più grande costa diverse centinaia di euro al giorno.

È quindi importante procedere in  modo pianificato  e sfruttare ogni occasione per risparmiare. Anche se viene dato via il più possibile, i costi di demolizione possono essere notevolmente ridotti. Se anche alcuni possono essere venduti, tanto meglio.

Le cose che di solito trovano acquirenti prima o poi sono le seguenti:

  • Finestra, completa di cornice (se integra)
  • Porte, idealmente con telaio
  • Lavabi, pareti divisorie doccia
  • lampade, interruttori
  • Parquet, soffitti in legno

SUGGERIMENTO: sbarazzarsi del materiale indesiderato è particolarmente facile quando viene offerto “per l’autosmontaggio”. Gli annunci economici su Internet sono i mercati ideali per questo.

miniera d’oro vecchi mattoni

 Quello che negli ultimi anni si è rivelato un vero miracolo del riciclo sono i vecchi mattoni. Sono molto apprezzati da decoratori e giardinieri per creare passerelle o muretti. Nel design del giardino, l'”angolo delle rovine” è di gran moda. I vecchi mattoni sono il materiale da costruzione perfetto per questi  infissi accoglienti.

Se se ne presenta l’occasione, le vecchie pietre non vanno quindi gettate, ma pulite e rivendute. I  mattoni  sono ora scambiati per oltre un euro ciascuno. Se a questo si aggiungono i risparmi sui costi di smaltimento, l’abile demolitore ottiene il doppio del  profitto  : dopotutto, un pallet di mattoni pesa 1,5 tonnellate.