Levigatura Del Calcestruzzo: Ecco Come Ottenere Superfici In Calcestruzzo Lisce

Levigatura Del Calcestruzzo: Ecco Come Ottenere Superfici In Calcestruzzo Lisce

Calcestruzzo levigante: al momento della consegna, il calcestruzzo è una miscela liquida di cemento, acqua, sabbia e ghiaia. Affinché possa essere utilizzato in modo sensato, deve essere versato in stampi stabili. Il calcestruzzo ha principalmente compiti tecnici. Visivamente, non è molto attraente a causa del suo colore grigio. Tuttavia, ha senso lasciarlo solidificare con una superficie il più liscia possibile.

Una superficie liscia sui lati di un corpo in calcestruzzo fornisce una buona base per ulteriori lavorazioni. Una parte superiore liscia, ad esempio con un soffitto in cemento, facilita notevolmente l’ulteriore costruzione dei rivestimenti del pavimento. Il calcestruzzo è un materiale molto flessibile che può essere lavorato con l’attrezzatura appropriata in qualsiasi stato duro.

Puoi controllare più contenuti nella nostra categoria “outdoor”

Processo di maturazione del calcestruzzo

Il calcestruzzo fresco si indurisce in tre fasi:

  • Liquido
  • maturazione
  • polimerizzazione

Il calcestruzzo viene versato nella cassaforma allo stato liquido o plastico. È completamente morbido e segue solo le leggi di gravità. Il calcestruzzo non può essere né impastato né accatastato, ma scorre e si abbassa sempre lungo il percorso di minor resistenza. Mantiene questo stato per ca. 1 ora dopo la miscelazione.

Quando il cemento “matura”, non scorre più, ma ha ancora una superficie umida e staccabile. L’impasto cementizio può ancora essere lavato via. Ecco come viene prodotto il calcestruzzo aggregato a vista.

Il calcestruzzo è completamente indurito o indurito dopo ca. 24 ore. La sua superficie ora può essere lavorata solo con attrezzature pesanti e molta forza. Ma l’industria offre anche lo strumento giusto per questo livello di durezza.

Calcestruzzo fresco liscio e compatto

Il modo più semplice per lisciare il cemento è versarlo. Occorre qui distinguere se il corpo in calcestruzzo debba avere una superficie il più possibile liscia sul lato superiore o sul lato opposto. Con gli elementi a parete ha senso una superficie liscia sul lato, con travi e soffitti in cemento anche sul lato inferiore del calcestruzzo. A tal fine, l’interno della cassaforma è rivestito con pannelli che hanno la superficie più liscia possibile.

Il materiale standard per questo scopo, provato e testato da decenni, è “Betoplan”. Si tratta di pannelli multiplex facili da lavorare   con una superficie particolarmente liscia. Questi pannelli vengono semplicemente tagliati a misura con una sega circolare e fissati all’interno della cassaforma con il minor numero di chiodi possibile. Quando si calcola la cassaforma, è necessario tenere conto dello spessore della parete del piano in calcestruzzo. Betoplan ha uno spessore da 21 a 27 mm e costa circa  28 euro al metro quadrato . Se si desidera una superficie strutturata anziché liscia, si possono ottenere effetti molto interessanti con l’apposito cassero di rivestimento.

Prima di versare il calcestruzzo nella cassaforma, deve essere abbondantemente spruzzato con olio per casseforme. Le aree asciutte possono strapparsi durante la rimozione della cassaforma. Per rendere nuovamente liscio il corpo in calcestruzzo a questo punto è necessaria una rilavorazione mediante stuccatura e lisciatura. Puoi risparmiarti questo se la cassaforma è oliata.

Ovunque si incontrano calcestruzzo e casseforme esterne, la boiacca di cemento che fuoriesce crea automaticamente una superficie liscia. Il più grande nemico della struttura liscia è l’aria intrappolata. Questo viene rimosso durante il getto attraverso una compattazione coerente. A tale scopo vengono utilizzati vibratori o bottiglie vibranti.

Le bottiglie vibranti, dette anche “compressori”, sono attrezzature edili particolarmente importanti per la posa del calcestruzzo nelle casseforme per pareti. Assicurano che il calcestruzzo sia davvero completamente distribuito all’interno della cassaforma e scorra anche negli angoli più remoti. Quando si cementano i soffitti in calcestruzzo, il vibratore assicura che la superficie sia livellata, il che rende particolarmente facile la successiva lisciatura.

Calcestruzzo compatto

I vibratori per calcestruzzo sono dispositivi altamente efficaci che facilitano notevolmente il lavoro di getto e possono migliorare notevolmente i risultati. Per utilizzare correttamente il vibratore sono importanti alcune nozioni di base.

Il vibratore è costituito da un tubo lungo e pesante che è collegato da un lato a un motore elettrico e dall’altro a una punta a forma di bottiglia. In questa punta ruota uno squilibrio che genera le forti  vibrazioni dello  shaker.

Vibratore per calcestruzzo

Nel caso di casseforme per pareti, ha senso abbassare il vibratore sul fondo della cassaforma prima di gettare il calcestruzzo. Una volta riempita la cassaforma, il vibratore non raggiungerà più il suolo. È ideale se il calcestruzzo può essere versato a strati. Prima di ogni fase di riempimento, il calcestruzzo viene accuratamente “scosso via” fino a quando non salgono più bolle d’aria. Ma attenzione:  se si vibra troppo e per troppo tempo, il cemento si separa e perde forza.

Una compattazione consistente è particolarmente importante per casseforme fortemente armate. Solo l’acciaio strutturale completamente rivestito di calcestruzzo è protetto contro la corrosione e può quindi garantire una stabilità permanente. Quando si fa vibrare il cemento armato, bisogna fare attenzione che la bottiglia vibrante non si blocchi. Questo accade relativamente facilmente. Nel peggiore dei casi, la bottiglia deve essere tagliata e lasciata nella cassaforma.

Nel caso di casseforme a soffitto, il vibratore viene immerso nel calcestruzzo fresco ogni 30-50 cm. Il calcestruzzo si livella immediatamente e crea una superficie già molto uniforme. Un soffitto in cemento ben scosso e livellato è molto più facile da lisciare e rivestire.

Dopo il getto, il vibratore deve essere pulito accuratamente. Il calcestruzzo incrostato è difficile da rimuovere. Ecco perché ha senso spruzzare accuratamente anche il vibratore con olio per casseforme prima dell’uso. Un vibratore costa circa 36 euro di affitto giornaliero.

Cemento liscio

Dopo aver scosso un soffitto in cemento o una soletta, avviene la levigatura. Sono disponibili vari metodi per questo. È sufficiente inchiodare un pezzo di betoplan a un manico di scopa per rendere più liscio il calcestruzzo funzionale. D’altra parte, i dispositivi palmari più professionali promettono risultati migliori. Questi sono venduti sotto il nome di “rasatore di cemento”, “estrattore di cemento” o “distributore di cemento” e costano tra i 40 ei 180 euro. Sono costituiti da lamiera d’acciaio a cui è saldato un supporto per una maniglia. Questi utensili manuali vengono tirati direttamente sul calcestruzzo appena compattato. Servono solo a spingere la ghiaia galleggiante nella massa di cemento fresco. Il calcestruzzo può essere leggermente livellato con leggeri movimenti di scuotimento.

Il prossimo stadio evolutivo delle cazzuole manuali per calcestruzzo sono gli estrattori con motore. Un piccolo motore a benzina si trova sull’estrattore, facendo vibrare leggermente la lama trasversale. Ciò si traduce in una superficie particolarmente liscia.

Questi dispositivi sono una vera raccomandazione, in quanto rendono il lavoro molto più semplice. Sfortunatamente, si trovano raramente nelle stazioni di noleggio. L’affitto giornaliero di una cazzuola per cemento a benzina è di circa 65 euro.

Calcestruzzo a maturazione liscia

La macchina più utilizzata per la lisciatura del calcestruzzo è la  frattazzatrice . Consiste in un’elica motorizzata che scorre sul calcestruzzo appena indurito. Per poter utilizzare il frattazzo elettrico, il cemento deve essere così indurito da poterci calpestare senza affondarci dentro.

Per piccole superfici in calcestruzzo è sufficiente una spatola elettrica manuale. È azionato da un motore elettrico oa benzina e semplicemente ruotato avanti e indietro sulla maniglia sulla superficie di cemento. Le ali, che accarezzano costantemente il calcestruzzo fresco, non solo levigano la superficie ma stimolano anche l’azione capillare del calcestruzzo fresco. Ciò fa galleggiare la boiacca di cemento e garantisce anche una superficie assolutamente piana.

Sono disponibili frattazzi uomo a bordo per grandi superfici in calcestruzzo. Sono particolarmente efficienti. Richiedono anche un po’ di pratica per funzionare. Le cazzuole uomo a bordo sono dotate di due eliche. Le cazzuole manuali costano tra i 65 ei 120 euro al giorno. Le cazzuole uomo a terra, dette anche cazzuole gemelle, costano circa 250 euro al giorno. Tuttavia, di solito costano anche un grosso deposito, che viene rimborsato solo parzialmente se il dispositivo non è stato pulito. Una spruzzatura accurata con olio per casseforme e una pulizia altrettanto accurata possono aiutare a risparmiare sui costi.

L’elica ad ala crea una superficie in cemento con una planarità definita. Può essere nuovamente utilizzato come punto di partenza per una strutturazione anch’essa definita.

Per alcune applicazioni, un pavimento in calcestruzzo ruvido ha senso, ad esempio, se si deve applicare un massetto scorrevole. Un pavimento ruvido rafforza il collegamento tra i singoli strati. Per irruvidire e strutturare il calcestruzzo appena lisciato è sufficiente passarci sopra con cautela una scopa di plastica.

Levigatura del calcestruzzo duro: sabbiatura, levigatura e lucidatura

La moderna tecnologia costruttiva offre anche dispositivi di lisciatura adatti per progetti di ristrutturazione con i quali è possibile raddrizzare le superfici in calcestruzzo. Quello che fino a pochi anni fa era un compito molto sporco ed estenuante, ora può essere svolto in modo rapido e pulito con macchine moderne.

raggi

La svolta nella tecnologia di levigatura del vecchio calcestruzzo è stata la pallinatrice. Questo spara piccole sfere d’acciaio ad alta pressione sul pavimento di cemento e le risucchia immediatamente. Queste macchine sono quindi estremamente prive di polvere e molto facili da usare. Con larghezze di lavoro di 30-50 cm è possibile livellare rapidamente anche grandi superfici in calcestruzzo. Una pallinatrice costa tra i  100 ei 250 euro al  giorno per l’  affitto . Tuttavia, sono troppo costosi da acquistare per il fai-da-te. Per una nuova pallinatrice è previsto un prezzo di acquisto compreso tra 6.000 e 22.000 euro.

macinare

La pallinatrice livella le maggiori irregolarità di una vecchia superficie in calcestruzzo, ma crea solo una superficie molto ruvida. Le rettificatrici per calcestruzzo vengono utilizzate per levigare questo calcestruzzo irruvidito. In termini di costruzione, sono molto simili alle spatole ad alette o alle lucidatrici: un motore con un platorello è attaccato a una lunga impugnatura, che aziona il platorello. Come abrasivi vengono utilizzati elementi con rivestimento diamantato o carburo di tungsteno. Questi sono molto resistenti e si consumano solo lentamente. Le moderne rettificatrici per calcestruzzo hanno un sistema di estrazione integrato in modo che lavorare con questi dispositivi sia molto pulito. Una smerigliatrice per cemento è ideale anche per rimuovere vecchi residui di colla o stucco.

Le smerigliatrici manuali per la lavorazione degli angoli in ginocchio costano circa 30 euro al giorno. Affilatrici a disco, Hand-Held o uomo a terra sono disponibili ad un prezzo di noleggio di circa 90 euro al giorno.

lucidatura

In alcuni casi, la levigatura di una superficie non è sufficiente per levigare il calcestruzzo. Quindi, nella fase finale, la superficie del calcestruzzo può essere lucidata. Anche l’industria e il commercio offrono dispositivi adatti a questo scopo. Innanzitutto, ogni  rettificatrice per calcestruzzo disponibile in commercio  può essere trasformata anche in una lucidatrice con l’abrasivo giusto. Tuttavia, le macchine appositamente progettate per la lucidatura del calcestruzzo promettono una levigatura particolarmente fine e veloce. Questi sono disponibili in molte varianti sul mercato. Le macchine a due piastre, che sono tecnicamente strettamente correlate alle frattazzatrici per calcestruzzo uomo a bordo per calcestruzzo fresco, sono particolarmente efficienti per questo. Queste macchine lavorano molto velocemente e, grazie alla loro molatura ad umido, producono una superficie particolarmente liscia.

Sigillatura del calcestruzzo

Le superfici in calcestruzzo appena levigate e lucidate sono molto sensibili. Dopo la rimozione dello strato superiore di cemento, i capillari nel calcestruzzo sono aperti e quindi molto assorbenti. Qualsiasi liquido versato ora penetra in profondità nel cemento e crea macchie antiestetiche. È quindi molto importante sigillare la superficie subito dopo la levigatura e la lucidatura del calcestruzzo. La sigillatura del calcestruzzo a base di resina epossidica, quindi, offre una soluzione permanente e antigraffio. Questi agenti, venduti anche come “plastica liquida”, possono essere applicati con un rullo o semplicemente versati. Si livellano e creano quindi una superficie assolutamente liscia. La sigillatura per calcestruzzo è disponibile in commercio come mezzo trasparente o colorato. Il prezzo  al  litro è di circa  48 euro. Tuttavia, l’altezza di installazione è solo di ca. 0,5 millimetri, in modo che anche i piccoli contenitori siano molto economici. Con guarnizioni in cemento trasparente, il cemento levigato e levigato si scurisce e crea un motivo molto attraente e ad alto contrasto.

Suggerimenti per i lettori che vanno di fretta

  • Scuotere sempre accuratamente il cemento fresco
  • Quando si cementano colonne o pareti, inserire prima la bottiglia vibrante
  • non dondolare troppo a lungo
  • Le cazzuole meccaniche sono molto efficaci su solai e soffitti
  • Non calpestare cemento levigato
  • coprire il calcestruzzo fresco con un foglio a temperature calde
  • La levigatura e la lucidatura del cemento creano interessanti effetti ottici
  • Sigillare sempre il terreno e il cemento levigato