Mescolare Il Calcestruzzo Da Soli – Corrette Proporzioni Di Miscelazione

Mescolare Il Calcestruzzo Da Soli – Corrette Proporzioni Di Miscelazione

Mescolare il calcestruzzo da soli – conoscere il corretto rapporto di miscelazione è fondamentale per questo. Questo determina le proprietà successive del materiale e quindi la forza, la durata e la resistenza. Sia come fondazione per una casa da giardino, come fondazione per il muro o per la costruzione di percorsi, il progetto di costruzione avrà successo solo con le giuste istruzioni. Puoi mescolare quantità minori a mano; per quantitativi maggiori si consiglia l’utilizzo di una betoniera.

Se si utilizzano le istruzioni per la miscelazione del calcestruzzo, è necessario prestare attenzione alle aree in cui deve essere utilizzato il calcestruzzo. La consistenza e il rapporto di miscelazione influiscono non solo sulla facilità di lavorazione ma anche sulle possibili applicazioni. A seconda della quantità richiesta, puoi anche calcolare la quantità di ingredienti in su o in giù usando la regola del tre. Vale qui che le istruzioni sono solo una linea guida e costituiscono la base per la miscela finita. La miscela di calcestruzzo può essere utilizzata solo quando è stata raggiunta la giusta consistenza. Devi decidere una certa densità del tuo calcestruzzo (calcestruzzo leggero, cemento normale o cemento pesante).

Puoi controllare più contenuti nella nostra categoria “outdoor”

Produzione di calcestruzzo normale

Di norma, il calcestruzzo normale viene selezionato per progetti di edilizia privata, che ha classe di resistenza C20. Ciò corrisponde ad un  rapporto di miscelazione di 4: 1 , cioè una parte di cemento e quattro parti di ghiaia. La granulometria dovrebbe essere un massimo di 32 millimetri. L’acqua viene aggiunta come terzo componente. La quantità di acqua qui dovrebbe essere la metà della quantità di cemento, ma questa può essere variata in pratica per ottenere la giusta consistenza. A seconda della quantità richiesta, ciò significa:

  • 25 kg di cemento
  • 100 kg di ghiaia
  • 12,5 litri di acqua
Mescolare il calcestruzzo

Diversi rapporti di miscelazione

Una  miscela universale  per calcestruzzo fresco è:

  • 1 kg di cemento
  • 4 kg di ghiaia
  • 0,5 litri di acqua

La miscela universale è particolarmente indicata per lavori fai da te come gradini e lastre da giardino.

Il  calcestruzzo di fondazione :

  • 1 kg di cemento
  • 5 kg di ghiaia
  • 0,5 litri di acqua

La miscela di calcestruzzo di fondazione viene utilizzata per elementi in calcestruzzo nel terreno. Ciò include, ad esempio, l’ancoraggio di pali di recinzione.

Una miscela particolarmente  robusta :

  • 1 kg di cemento
  • 3 kg di ghiaia
  • 0,5 litri di acqua

Se i componenti sono particolarmente colpiti dagli  influssi ambientali  e la miscela di calcestruzzo deve essere resistente e resiliente, allora questa miscela è la scelta giusta. Una possibile area di applicazione è la pavimentazione stradale.

Suggerimento: più fluido è il calcestruzzo fresco, più facile sarà versare il calcestruzzo in seguito. Una maggiore percentuale di acqua significa anche un tempo di asciugatura più lungo.

Usa la regola empirica come rapporto di miscelazione

I fai-da-te spesso usano alcune regole empiriche per mescolare il calcestruzzo. Una possibile variante e variante ampiamente utilizzata è:

  • 300 kg di cemento
  • 180 litri di acqua
  • 1900 kg di sovrapprezzo

= 1 metro cubo di calcestruzzo con classe di resistenza C25 / 30

Tuttavia, è necessario notare che le proprietà del calcestruzzo dipendono fortemente dal cemento e dall’aggregato selezionati. Pertanto, le formule rigide possono essere utilizzate solo in misura limitata e possono rappresentare solo la base per il rapporto di miscelazione. Gli adeguamenti devono essere effettuati nei singoli casi.

Calcola il peso del calcestruzzo

Controllare la consistenza del calcestruzzo

La consistenza è un’indicazione se hai scelto il giusto rapporto di miscelazione. Dipende dall’applicazione scelta e deve essere determinato prima dell’inizio della costruzione. In alcuni casi, una consistenza dura può essere un vantaggio, in altri casi è richiesto un calcestruzzo fresco liquido. La qualità del calcestruzzo ne determina la lavorabilità, fondamentale per ulteriori lavori di costruzione. Al fine di creare una definizione uniforme, le diverse aree di consistenza sono standardizzate e vanno da molto rigide a molto fluide. Per verificarne la consistenza sono disponibili vari metodi utilizzabili con mezzi semplici. Questi includono, tra gli altri:

  • Tentativo di impostazione
  • Tentativo di diffusione
  • Tentativo di compattazione

Il tentativo di impostazione

Materiale e strumenti:

  • forma troncoconica di dimensioni standardizzate
  • cazzuola
  • Metro A nastro

La procedura:

  1. Posizionare la forma troncoconica su una piastra di base sul pavimento.
  2. Portare il calcestruzzo fresco nello stampo in tre strati dello stesso spessore. Comprimi ciascuno degli strati con 25 tratti.
  3. Staccare un rossore surnatante.
  4. Ora tira la forma verso l’alto senza spostarla lateralmente o ruotarla. Il movimento dovrebbe essere completato in circa 5-10 secondi.
  5. Il ceppo di cemento crolla. Ora misura l’altezza del moncone nel punto più alto subito dopo aver rimosso la forma. La differenza tra l’originale e la nuova altezza è il crollo. Questo ora fornisce conclusioni sulla consistenza:
  6. 10 mm – 40 mm: plastica
  7. 50 mm – 90 mm: morbido
  8. 100 mm – 150 mm: (molto) morbido
  9. 160 mm – 210 mm molto morbido
  10. maggiore di 220: scorrevole

Il tentativo di diffondere

Il test di spargimento è adatto per aggregati di granulometria fino a 63 millimetri. I calcestruzzi autocompattanti non possono essere controllati con questo metodo.

Attrezzo:

  • tavolo
  • Frattone per lisciare
  • Forma a tronco di cono
  • Metro A nastro

La procedura:

  1. Inumidire il piano di un tavolo con acqua e rimuovere il film d’acqua risultante con una spatola. L’obiettivo è una superficie opaca e umida. Viene utilizzato per garantire che la consistenza non venga modificata dalla tabella.
  2. Posiziona la forma tronco conica al centro e riempila di cemento fresco. Il calcestruzzo sporgente viene levigato in apertura.
  3. Ora tira su la forma. Il calcestruzzo fresco si diffonderà verso questo.
  4. Ora sollevare un lato del tavolo senza strattonare 15 volte di circa 4 centimetri e lasciarli cadere. Ci dovrebbe essere un periodo da 1 a 3 secondi tra le singole esecuzioni. Il calcestruzzo fresco si diffonde ulteriormente a causa delle vibrazioni.
  5. Ora misura il diametro della massa. Per ottenere il valore più preciso possibile, misurare due volte trasversalmente e calcolare il valore medio in millimetri. Ora arrotonda il valore a 10 millimetri.
  6. La tabella seguente mostra ora la consistenza della massa:
  7. rigido (F1): 340 mm
  8. plastica (F2): da 350 mm a 410 mm
  9. morbido (F3): da 420 mm a 480 mm
  10. molto morbido (F4): da 490 mm a 550 mm
  11. scorrevole (F5): da 560 mm a 620 mm
  12. molto scorrevole (F6): da 630 mm a 700 mm

Il tentativo di compattazione

Con il test di compattazione si verificano miscele di calcestruzzo rigido, plastico e tenero. Utilizzare un contenitore rettangolare con una base di circa 20 cm x 20 cm e un’altezza di 40 cm. Avrai anche bisogno di un metro a nastro.

  1. Ora riempi il secchio con cemento fresco. Tirare il cemento liscio sulla superficie.
  2. Compattare il conglomerato cementizio su tavola vibrante. L’aria fuoriesce e la superficie sprofonda sul fondo.
  3. Ora misurare la distanza s tra la superficie di cemento e il bordo superiore del contenitore. Poiché questo non deve essere uniforme sui quattro lati, calcolare il valore medio.
  4. Ora calcola il grado di compattazione v. Usa la seguente formula per questo:

v = 40 / (40 – s)

Calcola compressione

Suggerimento:  il 40 è creato dall’altezza del secchio, che è di 40 centimetri. Secondo la formula, dividi 40 per l’altezza della colonna di cemento dopo averla agitata.

Ora leggi la  consistenza  dalla seguente tabella:

  • v è maggiore di 1,20: rigido
  • v è compreso tra 1,19 e 1,08: plastica
  • v è compreso tra 1,07 e 1,02: morbido

Quando ho bisogno di quale consistenza?
Se lavori con componenti che hanno un alto grado di rinforzo o una geometria complicata, è necessario il calcestruzzo fluido. Un altro fattore per la scelta del rapporto di miscelazione è la consegna del calcestruzzo fresco. Se questo deve essere convogliato con una pompa per calcestruzzo, la consistenza deve essere plastica. L’acqua può essere aggiunta per liquefare il calcestruzzo fresco.

Aree di coerenza:
lo standard DIN tedesco definisce diverse aree di coerenza. Questi sono chiamati molto rigidi, rigidi, plastici, morbidi, molto morbidi, fluidi e molto fluidi. Le abbreviazioni per questa gamma vanno da F1 a F6, per cui F6 è considerato molto fluido.

La produzione di quantità minori

Istruzioni passo passo

Strumenti ed equipaggiamento:

  • Indumenti protettivi
  • Carriola o secchio
  • Cazzuola o pala
  • Impastatrice di mortaio

Fase 1: la preparazione

Poiché i tuoi vestiti possono facilmente sporcarsi durante la miscelazione del cemento e, in cambio, tutti gli oggetti di cui hai bisogno devono essere a portata di mano rapidamente, gli utensili dovrebbero essere a portata di mano. Per evitare irritazioni alla pelle, dovresti anche indossare guanti e indumenti a maniche lunghe. Inoltre, ci sono occhiali protettivi che proteggono dagli schizzi negli occhi.

Fase 2: la miscelazione

Se il lavoro è fatto a mano, metti la ghiaia e il cemento in una carriola o in un secchio. La miscelazione nella carriola viene spesso scelta in modo che il calcestruzzo fresco possa essere facilmente trasportato.

Fase 3: l’agitazione

Amalgamare il composto con una cazzuola o una pala.

Fase 4: l’acqua

Ora aggiungi con attenzione l’acqua. Bisogna fare attenzione a non rendere il composto troppo liquido. Quindi mescolare il cemento fresco, aiuterà un agitatore di malta.

Suggerimento: piccole quantità di calcestruzzo fresco sono pronte per la miscelazione in circa 5 minuti. Se si utilizza cemento fresco in giardino, si consiglia una consistenza pastosa.

La produzione di maggiori quantità

betoniera

Passaggio 1:   accendi la betoniera. Metti circa i due terzi dell’acqua che ti serve nella betoniera.

Suggerimento: il dosaggio è particolarmente facile con un secchio.

Passaggio 2:   ora metti la ghiaia nel mixer. Quindi viene aggiunto il cemento. L’acqua rimanente viene ora aggiunta gradualmente alla massa.

Passaggio 3:   lasciare in funzione la betoniera per qualche altro minuto in modo che l’acqua, il cemento e la ghiaia possano mescolarsi bene insieme. La superficie dovrebbe avere una leggera lucentezza. Se la consistenza è ancora troppo soda, aggiungete con cautela un po’ d’acqua.

Passaggio 4:   durante la miscelazione del calcestruzzo fresco, gli strumenti devono essere puliti il ​​più rapidamente possibile in modo che la massa possa essere rimossa facilmente. Ogni strumento e tutte le superfici che sono venute a contatto con il calcestruzzo devono essere immediatamente risciacquate. È necessario pulire la betoniera e le pale in modo particolarmente accurato. I residui di calcestruzzo essiccati sono quasi insolubili e quindi di solito rimangono permanentemente sul pavimento o sull’utensile. Se il calcestruzzo non necessario viene lasciato nella betoniera, può diventare inutilizzabile.

Suggerimento: è necessaria cautela anche se il calcestruzzo fresco finisce nella rete fognaria. Per evitare che i tubi si intasino, è necessario aggiungere acqua a sufficienza per diluirli. Questo vale anche per piccole quantità di calcestruzzo fresco. I residui di calcestruzzo più grandi devono essere adeguatamente smaltiti secondo le linee guida sulle macerie edili.

Suggerimenti per lettori veloci:

  • Il calcestruzzo è costituito da acqua, ghiaia e cemento
  • la coerenza determina il comportamento
  • liquefare aggiungendo acqua
  • può essere miscelato a mano o in betoniera
  • Controllare la consistenza cercando di impostare, tentare di diffondere o tentare di compattare
  • Calcestruzzo normale: 25 kg di cemento; 100 kg di ghiaia; 12,5 litri di acqua
  • Impasto universale: 1 kg di cemento; 4 kg di ghiaia; 0,5 litri di acqua
  • Conglomerato cementizio di fondazione: 1 kg di cemento; 5 kg di ghiaia; 0,5 litri di acqua
  • impasto robusto: 1 kg di cemento; 3 kg di ghiaia; 0,5 litri di acqua