Posa Delle Assi Del Pavimento In Legno – Assi Del Pavimento Fatte Da Te

Posa Delle Assi Del Pavimento In Legno – Assi Del Pavimento Fatte Da Te

Un pavimento in listoni naturali in vero legno è un piacevole cambiamento rispetto ai molti rivestimenti artificiali innaturali di oggi. Soprattutto, però, un pavimento in legno si sposa molto meglio con la maggior parte degli arredi, che oggi sono anche molto in stile country house. Vari tipi di legno sono disponibili come pavimentazione. Qui nelle istruzioni mostriamo come posare da soli il pavimento della tavola.

Spesso si vedono belle assi del pavimento nei vecchi edifici, che hanno già qualche graffio e giuntura, ma alcune di esse sono sul pavimento da più di 100 anni. Oggi abbiamo opzioni completamente diverse in modo che non ci siano giunti o almeno molto più piccoli nelle assi del pavimento. Anche lo scricchiolio impopolare delle assi del pavimento ora può essere spesso impedito in modo permanente durante l’installazione. Pertanto, qui ti mostreremo come progettare la sottostruttura in modo che lo scricchiolio sia appena percettibile. Nelle istruzioni fai-da-te troverai i singoli passaggi per posare tu stesso un pavimento in assi di legno.

Puoi sempre controllare il nostro sito Web per ulteriori contenuti: blog

materiali e preparazione

Quello di cui hai bisogno:

  • avvitatore a batteria
  • trapano
  • Trapano per legno bene
  • svasare
  • sega da tavolo
  • Sega giapponese
  • puzzle
  • Cacciavite
  • coltello da taglio
  • martello di gomma
  • metro pieghevole
  • livello
  • matita
  • assi di legno
  • travetti
  • angolo piccolo
  • Doghe / legno da costruzione
  • viti
  • barriera di vapore
  • nastro adesivo
  • Isolamento acustico da calpestio / tappetini in feltro

costi e prezzi

Se presti molta attenzione ad alcuni punti, non hai davvero bisogno di un artigiano per posare una tavola. Anche i principianti tra i fai-da-te possono fare questo lavoro molto bene con un po’ di pazienza. Inoltre, è un lavoro che aumenterà la tua fiducia come futuro tuttofare ogni giorno mentre cammini sul nuovo pavimento in legno.

  • Tavole in legno di pino spessore 15 mm – 200 x 12 cm – da circa 9,00 euro al mq
  • Listoni in rovere spessore 15 mm – 200 x 13 cm – da circa 40,00 euro al mq
  • Listoni in legno larice spessore 20 mm – 200 x 14,5 cm – da circa 15,00 euro al mq
  • Listoni in legno di noce spessore 20 mm – 200 x 14 cm – da circa 67,00 euro al mq
Posa delle assi di legno

Suggerimento: puoi trovare piccoli misuratori di umidità nei negozi di ferramenta che costano circa dieci euro. Ciò consente di determinare il contenuto di umidità del legno. Questo investimento vale la pena, soprattutto se si sceglie un tipo di legno leggermente più costoso per il pavimento. L’umidità residua nel legno dovrebbe essere inferiore al dieci percento, se possibile. Se il legno è ancora umido, in seguito si asciugherà sul pavimento e svilupperà gravi crepe. Inoltre, questo danno contribuisce quindi allo scricchiolio del pavimento.

Il punto più importante per un pavimento stabile è la distanza tra i travetti o la sottostruttura in modo che i listoni in legno non si pieghino nel tempo. Ad esempio, la distanza tra i travetti nella sottostruttura non deve superare i 50 centimetri circa per doghe di 21 millimetri di spessore. Di conseguenza, le tavole più sottili ed economiche potrebbero richiedere travetti più vicini tra loro.

  • Doghe/travetti – abete/abete lunghi 200 cm – 28 x 48 mm – cadauno circa 0,90 euro
  • Doghe/travetti – abete/abete lungo 300 cm – 28 x 48 mm – pezzo circa 1,35 euro
  • Legno squadrato – abete / abete lungo 200 cm – 38 x 58 mm – pezzo circa 1,50 euro
  • Legno squadrato – abete/abete lungo 300 cm – 38 x 58 mm – pezzo circa 2,25 euro
  • Legno squadrato – abete/abete lungo 200 cm – 58 x 58 mm – pezzo circa 2,40 euro
  • Legno squadrato – abete/abete lungo 300 cm – 58 x 58 mm – pezzo circa 4,70 euro

Suggerimento: se hai trovato da qualche parte delle assi di qualità particolarmente elevata e più spesse, puoi allargare un po’ le distanze, ma non dovresti esagerare. Più vicini sono i travetti, più sicuro e stabile riposa ogni singola tavola. Allo stesso tempo, questo assicura che le assi del pavimento non si deformino e non scricchiolino nel tempo.

Struttura di un pavimento a listoni

Qui abbiamo elencato la struttura inversa del nuovo piano. In linea di principio la struttura è sempre la stessa con cemento, piastrelle o vecchi pannelli di legno. È necessario installare una sottostruttura completa con travi solo se non è presente un sottosuolo portante. Per inciso, l’isolamento acustico da impatto o il feltro viene installato solo sotto i travetti.

  • pavimento di cemento
  • barriera di vapore
  • Isolamento acustico da impatto o feltro
  • travetti
  • assi del pavimento

Suggerimento: in molti casi nei negozi di ferramenta ora ci sono speciali strisce di gomma autoadesive per il fai-da-te, alcune delle quali sono anche ricoperte di feltro. Questi nastri hanno un interno simile al gel, che previene il rumore e lo scricchiolio mentre il legno lavora. In altri mercati c’è il nastro in feltro autoadesivo, che è anche leggermente più resistente e ha lo stesso effetto.

Istruzioni fai-da-te: posa delle assi di legno

Lascia che le assi del pavimento in legno respirino nella stanza per un po’ di tempo in modo che possano acclimatarsi. Ciò ridurrà le crepe e il restringimento futuri. Se hai appena iniziato come fai-da-te, il pino o il larice sono solitamente la scelta migliore per la prima tavola. Il legno è economico e quindi alcuni rifiuti non sono immediatamente un disastro.

1. Disporre l’offset in modo ragionevole

Difficilmente troverai assi del pavimento in legno a prezzi accessibili che coprano l’intera stanza in lunghezza. Pertanto, di solito devi attaccare le assi da qualche parte nella stanza. Otterrai una bella foto se hai pensato a questo approccio prima di acquistare le assi del pavimento. Se devi iniziare due volte, puoi organizzare questo offset in modo diverso in ogni seconda riga, ad esempio. Questo crea un bel modello uniforme.

Ad esempio, se una stanza è larga 3,90 metri e hai delle assi di legno lunghe due metri, l’offset è disposto esattamente al centro della stanza in ogni seconda fila. Nell’altra fila, invece, sega il legno in modo che ci sia un’intera tavola nel mezzo. Questa forma di deposizione viene quindi definita associazione regolare. Una posa disordinata, invece, si chiama legame selvaggio.

Suggerimento: in nessun caso le cuciture o gli accessori devono trovarsi sempre esattamente uno sopra l’altro, questo sembra brutto e come un bordo nella stanza. Nel caso di listoni in legno avvitati singolarmente, questo non ha alcun effetto dal punto di vista tecnico, ma in seguito sembra proprio che sia stato voluto e non abilmente.

2. Disporre la barriera al vapore

Soprattutto con un pavimento in cemento, è fondamentale posare una barriera al vapore sotto i travetti. Questo viene tirato sul bordo sopra il pavimento futuro e incollato al muro. In questo modo l’umidità di risalita non può causare marciume nel legno. Questo bordo in lamina viene successivamente nascosto dietro il battiscopa.

Suggerimento: non mettere lana di vetro o lana minerale nello spazio tra i travetti. La polvere cade attraverso le fessure del pavimento e durante l’aspirazione si estrae nuovamente la lana minerale. I soggetti allergici in particolare soffrirebbero di questo tipo di isolamento.

3. Posare i travetti

I travetti vengono posati sulla barriera al vapore con un rivestimento di feltro o rumore da impatto. Non è necessario avvitare i travetti alla sottostruttura. Questo può anche essere svantaggioso perché danneggerai la barriera al vapore e le viti potrebbero persino arrugginire. Per evitare che i travetti scivolino l’uno contro l’altro, è possibile inserire estremità corte alla giusta distanza tra i singoli campi e, se necessario, collegarle alle traverse con piccoli angoli.

Suggerimento: utilizzare la livella per verificare se i travetti sono esattamente diritti. In caso contrario, puoi rivestirli con sottili lastre di legno. Controllare non solo i singoli travetti, ma anche l’intera sottostruttura. Per fare ciò, posiziona una lunga stecca o una tavola di legno sopra i travetti e posizionaci sopra la livella.

4. Avvitare la prima fila insieme

La prima fila di assi del pavimento in legno deve essere adattata alle irregolarità del muro. Per fare ciò, segna l’irregolarità con una matita e segali con un seghetto alternativo. Avvita questa prima e la riga successiva dall’alto. Se ritieni che le tue assi si scheggino facilmente, dovresti preforare i fori con una punta da trapano per legno fine. È importante praticare sempre i fori con una svasatura in modo che nessuno in seguito si apra i piedi sulle schegge.

viti a testa svasata

Suggerimento: se vuoi posare le assi del pavimento in legno in una stanza umida come una cucina o un bagno, dovresti usare viti in acciaio inossidabile. Le viti normali si arrugginirebbero rapidamente, il che non è solo brutto ma anche poco pratico se una vite deve essere serrata.

5. Dalla terza fila

Dalla terza fila, ogni tavola viene avvitata diagonalmente nella linguetta con il legno portante. Avvita le viti abbastanza, altrimenti non sarai in grado di spingere la tavola successiva nella linguetta. La penultima fila viene quindi riavvitata dall’alto e anche forata con una svasatura. L’ultima fila deve essere nuovamente adattata alla forma del muro. Anche questa scheda è avvitata dall’alto.

Suggerimenti per i lettori veloci

  • Calcola travetti e costruzione
  • Decidi e acquista il tipo di legno per le assi del pavimento
  • Misura la stanza e dividi la lunghezza della tavola
  • Disporre l’offset – sfalsare le cuciture
  • Stendere e incollare la barriera al vapore
  • Disporre e allineare i travetti
  • Rivestire i travetti con feltro/suono d’impatto
  • Abbina la prima fila di assi del pavimento alla parete
  • avvitare le prime due file dall’alto con listelli di legno
  • Praticare prima i fori per le viti con una svasatura
  • Avvitare altre doghe secondo lo schema di posa previsto
  • avvitare queste assi in diagonale dalla parte anteriore attraverso la linguetta
  • adatta anche l’ultima tavola al muro
  • avvitare di nuovo le ultime due file dall’alto