Retrofit Collegamento Equipotenziale/ Messa A Terra In Casa – Procedura + Costi

Retrofit Collegamento Equipotenziale/ Messa A Terra In Casa – Procedura + Costi

Il collegamento equipotenziale in una casa è una parte centrale delle sue apparecchiature elettriche. Serve a proteggere la casa dalla diffusione di danni elettrici in caso di sovratensioni, cortocircuiti e fulmini. La misura comunemente denominata “messa a terra” è ora pianificata ed eseguita di serie nella costruzione di una casa. A causa di leggi previgenti, tuttavia, numerose case risalenti agli anni ’60 erano dotate di un collegamento equipotenziale insufficiente o nullo. In questo caso, deve essere adattato oggi.

Chi può installare la messa a terra?

Premesso questo: tutti i lavori relativi all’allacciamento elettrico alla rete elettrica domestica e alla protezione contro i fulmini sono riservati esclusivamente a ditte specializzate certificate. Qualsiasi autotest in quest’area è vietato dalla legge e sarà punito con una multa. A parte questo, l’assicurazione antincendio di solito rifiuta un contratto se non esiste il parere di un esperto sulla protezione elettrica esistente di una casa. Tuttavia, poiché l’assicurazione antincendio è obbligatoria anche per un proprietario di casa, esiste anche il rischio di una multa in questo settore. Tutto sommato, ti risparmi un sacco di problemi lasciando questo compito a un fornitore di servizi professionale.

Con molta buona volontà da parte dell’elettricista, potrebbe essere possibile eseguire personalmente le singole fasi di lavoro e farle approvare. Tuttavia, l’elettricista deve venire in cantiere dopo ogni fase di lavoro e dare il suo OK. Questo può essere utile quando l’elettricista è molto impegnato e non può liberare tempo per piccoli compiti come questo. Tuttavia, poiché gli elettricisti non solo guadagnano i loro soldi con questo lavoro, ma se ne assumono anche la responsabilità con la loro firma, in questo caso è molto raramente possibile svolgere il proprio lavoro.

compito di messa a terra

La messa a terra o collegamento equipotenziale ha il compito di derivare sovratensioni nel terreno. A tale scopo, il differenziale è collegato all’equalizzazione del potenziale.

Interruttore differenziale

Questo può quindi essere collegato al parafulmine se il design è appropriato. L’installazione del dispersore di fondazione è obbligatoria per ogni nuovo edificio dal 2007. In precedenza erano possibili anche compromessi in quanto le tubazioni fognarie o altri tubi metallici legati a terra potevano essere utilizzati come messa a terra. Tuttavia, poiché i tubi di plastica sono sempre più utilizzati per questo scopo e i tubi di metallo si sono rivelati molto suscettibili alla ruggine a causa delle sollecitazioni elettriche, i requisiti per la messa a terra sono oggi particolarmente severi. La procedura, l’esecuzione e il personale autorizzato sono regolati in dettaglio nella DIN 18014.

La terra ad anello

Il dispersore più comune nei nuovi edifici è il dispersore ad anello integrato nella fondazione della striscia o nel solaio. È costituito da una lunga lamiera di acciaio zincato a caldo. Viene posato nel calcestruzzo all’esterno ad anello attorno all’intero edificio e posato verso l’interno tramite un cavo di collegamento di ampia sezione. Il dispersore ad anello è il più economico da posare al momento della costruzione della fondazione: l’ampia lamiera viene semplicemente ancorata insieme all’armatura nell’involucro e cementata. Se la copertura in calcestruzzo è sufficiente, la lamiera zincata è perfettamente adeguata. Un metro di nastro di messa a terra costa circa 1,30 e viene installato praticamente a costo zero quando viene introdotta l’armatura.

I Ringerder possono anche essere adattati. Per fare questo, intorno alla casa viene scavato un fossato profondo da 0,5 a 1 metro. In questo caso, tuttavia, non è necessario utilizzare la lamiera zincata se non deve o non può essere cementata. Sebbene la staffa di messa a terra standard abbia uno strato di zinco di 70 micron come minimo per la protezione dalla corrosione, questo non è sufficiente per il contatto con il terreno costantemente umido. Il nastro si arrugginirebbe. Inoltre, lo stress elettrico è anche altamente favorevole alla corrosione. Ecco perché solo il costoso V4A viene messo in discussione per una messa a terra ad anello installata successivamente. Questo acciaio inossidabile è estremamente resistente alla corrosione, il che lo rende una soluzione permanente. Tuttavia, questo ha il suo prezzo: a poco meno di 9 euro al metro, l’ancora ad anello in acciaio inossidabile è quasi dieci volte più costosa della lamiera d’acciaio zincata.

In una casa con una lunghezza del bordo di 10 metri e un anello di terra di 0,03 metri, c’è una superficie di ca. 3 m² di superficie effettiva di contatto al suolo, da cui viene irradiata la corrente da scaricare. Questa ampia area è l’impostazione predefinita per qualsiasi altra forma di elettrodo di massa.

Il profondo terrestre

Un dispersore profondo è una forma popolare di ancoraggio a terra se le condizioni strutturali non consentono la successiva installazione di un ancoraggio a terra. Si compone di un lungo stelo, anch’esso realizzato in acciaio inox V4A. Viene speronato a una profondità di almeno nove metri nel terreno. È necessario assicurarsi che il dispersore non possa causare danni ad altri impianti come linee elettriche o condotte fognarie. È quindi necessario un precedente sopralluogo per determinare il punto di impatto ideale per il dispersore.

Morsetto di collegamento per dispersore

Una barra di messa a terra costa circa 20 euro per barra di 1,5 metri. Le aste possono essere collegate l’una all’altra e sono permanentemente collegate l’una all’altra quando vengono speronate in posizione. Lo speronamento del dispersore è compito di un’operazione professionale con gli strumenti adeguati. Un potente trapano a percussione è sufficiente per i compiti più piccoli. Tuttavia, per i dispersori di fondazione più grandi è necessario un dispositivo di palificazione. Mettere un ancoraggio a terra in una semplice casa di famiglia costa tra i 200 ei 500 euro.

Più specie

Fondamentalmente, l’unica cosa che conta con un dispersore è che ci sia una sufficiente superficie di contatto con la terra. Pertanto, al posto di un dispersore profondo o di un’ancora ad anello, ci sono anche:

  • Terre dritte
  • Radiante
  • piastra terra o
  • Terreni a rete da considerare.

I dispersori diritti  sono piatti, cavi o aste di messa a terra disposti orizzontalmente e vengono inseriti parallelamente ai cavi di corrente di terra. Sono molto economici perché non comportano praticamente alcun costo di installazione, ma devono essere pianificati durante la costruzione della casa.

Per ottenere la necessaria superficie di contatto a terra, i dispersori rettilinei possono essere distribuiti anche in modo radiale oa croce. È importante solo che tutti i raggi si incontrino in un punto comune e abbiano un contatto elettrico tra loro. È consentito un massimo di sei travi singole, che sono disposte ad un angolo di 60° l’una rispetto all’altra.

Se colleghi tra loro i raggi di un  radioterreno  , ottieni un campo con sei maglie. Questo tipo di terra è chiamato terra a maglie. A scanso di equivoci, una recinzione in rete metallica non è sicuramente una recinzione interrata a maglie di catena! Anche per la rete di terra può essere utilizzato solo materiale consentito che abbia una sezione sufficientemente ampia.

Infine, le piastre di messa a terra sono consentite anche come collegamento a terra di una casa Possono essere interrati orizzontalmente a una profondità di 0,5 – 1 metro e respinti verticalmente nel terreno.

Tuttavia, il loro utilizzo è riservato ai sistemi di telecomunicazione. Le piastre di messa a terra sono utilizzate raramente nella costruzione di case.

Procedura di messa a terra di fondazione

Se acquisti una casa prima del 2007, dovresti assolutamente far controllare la messa a terra e il collegamento equipotenziale. I costi per questo controllo sono molto moderati. Dal processo, l’elettricista misura solo la resistenza a terra. Questo è già sufficiente per poter fare una dichiarazione valida sul collegamento equipotenziale. Può anche succedere che un manutentore del collegamento via cavo rilevi un collegamento equipotenziale mancante o insufficiente. Ciò richiede una messa a terra con una sezione trasversale sufficiente per poter collegare l’amplificatore dal collegamento del cavo. Se questo manca, non dovresti provare a installare il tuo collegamento equipotenziale separato. Il rilevamento di un’equalizzazione del potenziale mancante o insufficiente durante l’installazione del collegamento del cavo deve essere assolutamente considerato un segnale di avvertimento.

Il parere degli esperti è ora seguito da un consiglio. Quale collegamento equipotenziale è necessario e quale versione è possibile? L’elettricista specializzato vi consiglierà in modo completo sulla sezione, sul processo e sui costi del collegamento equipotenziale. Se non può farlo da solo, l’elettricista sarà sicuramente in grado di nominare un’azienda esperta nel processo di installazione del collegamento equipotenziale. Molto spesso questa è una società di costruzioni. Hanno anche la giusta attrezzatura sotto forma di escavatori, arieti o altre attrezzature, con le quali i costi per l’installazione dell’equalizzazione potenziale sono contenuti entro limiti.

Il passo successivo nel processo di adeguamento della messa a terra è l’indagine del suolo. Per tenere sotto controllo i costi, vale la pena visitare l’ufficio del catasto. Tutte le linee di alimentazione e scarico intorno alla proprietà dovrebbero essere contrassegnate lì. Gli specialisti locali possono anche consigliare il punto ideale per l’installazione della messa a terra.

Con il rapporto sul terreno, il passo successivo è tornare dal processo di messa a terra all’impresa edile. Quando è chiaro in quale punto o da quale area è possibile installare l’equalizzazione di potenziale, si possono iniziare i lavori di costruzione. In ogni caso, i veri lavori di costruzione si possono dire solo durante lo scavo della trincea. Se hai il coraggio di farlo da solo, a questo punto puoi anche dare una mano: una trincea larga un metro con una profondità di un metro è completamente sufficiente per posizionare un dispersore di fondazione con qualsiasi sezione nel terreno. Questo processo è ulteriormente accelerato con un mini escavatore. I lavori di sterro non fanno ancora parte del processo di installazione del collegamento equipotenziale. Quindi puoi tranquillamente farlo da solo. Il costo di un mini escavatore è di ca.

Se vuoi posare tu stesso la cinghia di messa a terra con il giusto calibro, non devi riempire la trincea fino a quando l’elettricista non ti ha dato la sua benedizione. Controllerà di nuovo la sezione trasversale per assicurarsi che anche la potenziale equalizzazione serva al suo scopo. Una sezione troppo piccola inizialmente brucerebbe il cavo con il prossimo fulmine e darebbe fuoco alla casa con il secondo fulmine. Pertanto, non è possibile risparmiare alcun costo sulla sezione del cavo di messa a terra, altrimenti sussiste il rischio di gravi danni consequenziali!

Infine, come ultimo punto nel corso della successiva installazione della messa a terra, il cavo deve essere collegato all’impianto elettrico di casa. Ora, questo è sicuramente un compito che non può essere svolto senza l’aiuto di un elettricista. Controllerà nuovamente la resistenza al filo di terra e quindi rilascerà la successiva messa a terra. Il costo di questa misura è compreso tra 100 e 500 euro. In ogni caso, questo massimo livello di sicurezza dovrebbe valerne la pena.

Suggerimenti per i lettori veloci

  • Non voglio ridurre i costi tagliando le sezioni trasversali
  • I lavori di sterro possono ridurre i costi
  • Far approvare tutte le fasi di lavoro da un elettricista specializzato