Spessore Massetto | Spessore Minimo E Massimo Secondo DIN

Spessore Massetto | Spessore Minimo E Massimo Secondo DIN

Il massetto è un elemento costruttivo importante che ha una varietà di funzioni. Nelle zone giorno, il massetto viene utilizzato principalmente come sottopavimento per i rivestimenti dei pavimenti e come strato intermedio per tubazioni o riscaldamento a pavimento. Nella lavorazione del pavimento si distinguono diversi metodi costruttivi, ma hanno una cosa in comune: gli spessori standardizzati. Lo spessore del massetto è specificato in modo da poter garantire la capacità portante sotto carico.

Durante la posa del massetto è necessario rispettare numerosi punti. Poiché il massetto è un importante strato di pavimentazione negli spazi abitativi, è necessario posarlo con precisione per contrastare uno sfasamento. Un valore essenziale è lo spessore del massetto, che è regolato secondo la norma ISO DIN 18560. Stabilisce gli spessori minimi e massimi nominali che l’installatore e voi consulterete durante la posa del massetto. Questi garantiscono la funzionalità del solaio in massetto e assicurano che, ad esempio, il riscaldamento a pavimento possa fornire il calore desiderato. L’utilizzo di spessori standardizzati è d’obbligo, soprattutto nei soggiorni, per poter svolgere la propria funzione.

Puoi sempre controllare il nostro sito Web per ulteriori contenuti: blog

valori importanti

Poiché gli spessori del massetto sono standardizzati, le informazioni vengono fornite in valori specifici che aiutano con l’implementazione. Questi sarebbero:

1. Tipo di massetto:  il tipo di massetto indica il tipo di massetto. Questa informazione è importante perché ciascuno dei sei tipi di massetto è efficace in diversi spessori, il che rende necessaria una distinzione. Questi sono abbreviati, ad esempio CAF sta per massetto al solfato di calcio.

2. Classe di resistenza a flessione (nota anche come classe di durezza):  questa specifica descrive la rispettiva classe di resistenza a flessione dei tipi di massetto. Il tipo di massetto da solo non è sufficiente per poter determinare lo spessore del massetto, perché ogni tipo ha diverse classi di durezza che determinano le rispettive sollecitazioni di trazione sotto carico. Questi sono specificati con un numero e una lettera (F e C) e sono definiti dalla norma DIN EN 13813.

3. Spessore nominale minimo:  lo spessore nominale minimo è indicato in mm e descrive l’altezza minima che deve avere uno strato di massetto. Questi sono completamente standardizzati e devono essere rispettati.

4. Spessore massimo:  anche lo spessore massimo del massetto è espresso in mm ed è specificato solo in alcuni casi dalla norma, come si può notare dall’elenco sottostante. Quando si costruisce una casa, è normale uno spessore massimo compreso tra 5,5 e 8 cm, ma questo valore può variare notevolmente ad eccezione delle unità standardizzate, a cui devi assolutamente prestare attenzione.

5. Comprimibilità:  la comprimibilità è data in c e per le aree residenziali ha un valore fino o uguale a 5 mm, che è utilizzato nell’elenco seguente. Un’eccezione è il massetto in asfalto mastice, che ha una comprimibilità fino o uguale a 3 mm. Questo valore descrive la differenza tra lo spessore consegnato e lo spessore sotto carico dell’isolamento acustico da calpestio che viene posato sotto il massetto e deve resistere molto.

6. Carico ad area:  il carico ad area si applica ai carichi utili verticali che agiscono a terra. Ciò significa, ad esempio, i movimenti umani che si verificano normalmente durante il giorno. Nella costruzione ci sono diversi carichi di superficie che devono essere presi in considerazione. Per gli spazi abitativi è specificato un carico distribuito fino o uguale a 2 kilonewton (kN) per metro quadrato, che viene utilizzato per tutti gli spessori nell’elenco seguente.

Consiglio: qui non sono elencati gli spessori del massetto per massetti pesanti, ad es. massetti industriali. Questi non vengono mai utilizzati nelle tue quattro mura o nell’area hobby e quindi non sono importanti per te.

Spessore massetto: una panoramica

Massetto in solfato di calcio (CAF)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • F4: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo
  • F5: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo
  • F7: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo

Massetto a base di solfato di calcio (CA)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • F4: Spessore nominale minimo fino o uguale a 45mm, nessuno spessore massimo
  • F5: Spessore nominale minimo fino o uguale a 40 mm, nessuno spessore massimo
  • F7: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo

Lo spessore nominale minimo per massetti su strati divisori è massimo di 30 mm.

Massetto in asfalto mastice (AS)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • IC10: Spessore nominale minimo fino o uguale a 25 mm, nessuno spessore massimo

Lo spessore nominale minimo per massetti su strati divisori è massimo di 25 mm.

Massetto in resina sintetica (SR)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • F7: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo
  • F10: Spessore nominale minimo fino o uguale a 30mm, nessuno spessore massimo

Lo spessore nominale minimo per massetti su strati divisori è massimo di 15 mm.

Massetto in magnesia (MS)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • F4: Spessore nominale minimo fino o uguale a 45mm, nessuno spessore massimo
  • F5: Spessore nominale minimo fino o uguale a 40 mm, nessuno spessore massimo
  • F7: Spessore nominale minimo fino o uguale a 35 mm, nessuno spessore massimo

Lo spessore nominale minimo per massetti su strati divisori è massimo di 30 mm.

massetto cementizio (CT)

Di seguito gli spessori per massetti galleggianti su strati isolanti:

  • F4: Spessore nominale minimo fino o uguale a 45mm, nessuno spessore massimo
  • F5: Spessore nominale minimo fino o uguale a 40 mm, nessuno spessore massimo

Lo spessore nominale minimo per massetti su strati divisori è massimo di 45 mm.

massetti incollati

I massetti incollati sono standardizzati come gli unici massetti con uno spessore massimo. La ragione di ciò è l’applicazione, perché il massetto viene applicato direttamente sul pavimento grezzo rispetto alle altre tipologie. Ciò ha un effetto corrispondente sullo spessore del massetto. Seguendo i valori:

  • Massetto in solfato di calcio: nessuno spessore nominale minimo, spessore massimo fino a 50 mm
  • Massetto in asfalto mastice: nessuno spessore nominale minimo, spessore massimo fino a 40 m
  • Massetto in resina sintetica: nessuno spessore nominale minimo, spessore massimo fino a 50 mm
  • Massetto in magnesia: nessuno spessore nominale minimo, spessore massimo fino a 50 mm
  • Massetto cementizio: nessuno spessore nominale minimo, spessore massimo fino a 50 mm